Vuoi Eliminare i Funghi alle Unghie con 4 Rimedi Naturali e a Costo Zero

 

donna si tira i capelli

Funghi alle Unghie….. li  Vuoi Eliminare con 4
Rimedi Naturali e a Costo Zero?

 

Funghi delle unghie il cui nome scientifico è onicomicosi o micosi, si verifica quando un fungo infetta una o più unghie.
I funghi possono  trasmettersi da individuo ad individuo, attraverso il contatto diretto, camminando a piedi nudi, attraverso lo scambio di calze e scarpe.

Come si manifestano i funghi alle unghie

funghi-piedi-come-curarli-naturlamente

  • cattivo odore nell’unghia
  • unghia ispessita
  • unghia opaca
  • unghia che si stacca dal letto ungueale (onicolisi)
  • unghia secca e fragile
  • deformazione della forma dell’unghia
  • cambiamento del colore dell’unghia
  • dolore provocato dall’unghia inspessita

I funghi possono presentarsi sia nelle unghie delle mani che dei piedi; nella fase iniziale  si manifestano con macchie biancastre o giallastre sotto la punta delle unghie.

onicomicosi-al-dito

Se i funghi si diffondono più in profondità sotto le unghie, oltre a macchiarle possono anche ispessirle, sbriciolarle ai lati, renderle  più fragili.

I funghi colpiscono prevalentemente le unghie dei piedi (maggiormente il dito alluce), perché all’interno delle scarpe ovvero in un ambiente buio, caldo e umido, i funghi trovano il luogo ottimale per proliferare.

Si tratta di una vera e propria patologia e, quando si manifesta, non è solo antiestetica, ma a volte può diventare anche  dolorosa  poiché l’unghia si solleva dalla sua naturale collocazione.

Purtroppo questi funghi possono essere estremamente difficili da trattare, perché non esiste una sola tipologia di fungo delle unghie o, meglio, non esiste un solo fungo responsabile. L’infezione infatti può essere il risultato dell’insediamento di diversi tipi di funghi.

Nella maggior parte dei casi si tratta di dermatofiti, candide, muffe o dell’attacco combinato di tutti e tre.

Occorre  cercare di tenere sempre i piedi asciutti indossando calzature che favoriscono la traspirazione e calze che assorbono il sudore, cambiandole spesso soprattutto in caso di clima caldo.

Trattare i funghi delle unghie implica un impegno nel tempo abbastanza elevato e, oltre alla costanza occorre evitare di contagiare le unghie sane.

Per evitare ulteriori contagi è importante:

  • lavare sempre le mani dopo aver toccato un’unghia infetta;
  • sterilizzare gli strumenti utilizzati per la pedicure;
  • non fare uso di smalti e unghie finte, in quanto contribuiscono alla proliferazione dei funghi.
  • mantenere una pulizia frequente dei piedi.

Nei casi più lievi, non appena si riscontra un anomalo ispessimento o delle macchie di colore giallo si può tentare di intervenire utilizzando dei rimedi naturali .. Per una migliore probabilità di successo, qualsiasi rimedio naturale casalingo  dev’essere utilizzato in modo costante.

1) Rimedio Naturale con Aglio

aglio

L’aglio ha un alto potere antibatterico e antimicotico.

Schiacciare uno spicchio di aglio  e strofinarlo direttamente sulla zona infetta, occludendola con una garza.

Il trattamento può essere rafforzato, mescolando l’aglio  con l’aggiunta di alcune gocce di limone.

aglio-limone

Nell’eseguire questo trattamento bisogna fare molta attenzione affinché l’aglio sia posto solo ed unicamente sull’unghia e non venga a contatto con la pelle.

2) Rimedio Naturale con Aceto di Mele

aceto di mele

Inzuppare un batuffolo di cotone nell’aceto di sidro di mele ed applicarlo sulla zona interessata
lasciandolo  asciugare. Il batuffolo lo si può bloccare con un cerotto.

In alternativa si può  fare un pediluvio: in una bacinella mettere una parte d’aceto e due parti di acqua tiepida e tenere i piedi in ammollo per circa 15/20 minuti. Alla fine è opportuno risciacquare bene e asciugare accuratamente. Questo pediluvio lo si può effettuare  una volta al giorno; nella eventualità in cui  la pelle si dovesse irritare, è sufficiente ridurre i trattamenti a  di  due o tre volte alla settimana oppure, diminuire  la quantità di aceto.

Questo trattamento può essere usato in aggiunta a quello con l’aglio.

3) Rimedio  Naturale con Bicarbonato
di  Sodio

bicarbonato di sodio

Mettere  3/4 cucchiai di bicarbonato di sodio con alcune gocce di aceto di mele in una bacinella  e scioglierlo in abbondante quantità di acqua calda; effettuare un pediluvio almeno due volte a settimana.

4) Rimedio  Naturale con Tea Tree Oil

teethree

L’olio essenziale di tea tree può essere usato da solo applicando 3/4 gocce direttamente sull’unghia infettata dalla micosi massaggiando anche la pelle attorno all’unghia infetta.

oppure

mettere 3/4 gocce di tea tree oil  in una bacinella riempita di acqua calda a cui  aggiungere 2 o 3 cucchiai di sale da cucina ed effettuare un pediluvio per circa 20’.

In alternativa è possibile utilizzare l’olio essenziale  di origano o di calendula.

L’utilizzo invece di oli essenziali tra cui la lavanda (ottimo antisettico),  consentono di praticare dei massaggi ai piedi e nel contempo di pulirli a fondo, igienizzandoli.

Se  l’onicomicosi, si manifesta in maniera invasiva, per ottenere subito dei risultati efficaci e bloccare il proliferare delle spore fungine, si possono utilizzare  acidi naturali da acquistare in farmacie omeopatiche.

Un prodotto di questo tipo, è l’Antimonium Crudum; si tratta infatti, di una sostanza granulosa da applicare sulle unghie malate, almeno due volte al giorno per circa una settimana. In questo caso, è consigliabile il bendaggio con della garza sterile, da sostituire ogni qualvolta i piedi vengono lavati.

Consigli

  • Evitare di camminare scalzi su superfici pubbliche, in special modo nei locali doccia di piscine o palestre.
  • asciugare bene le parti a rischio o già infette ed evitare calzature sintetiche che possano indurre un’eccessiva sudorazione.
  • Lavare in lavatrice con acqua calda i calzini e gli indumenti venuti a contatto con le parti interessate.

Conclusione

Le infezioni fungine possono essere estremamente difficili da trattare soprattutto se sono sottocutanee, piuttosto che formatesi  per  situazioni di deficienze immunitarie oppure nei casi di micosi sistemiche.

Si consiglia di usare i rimedi naturali nelle situazioni più comuni, vale a dire micosi superficiali e cutanee; in circostanze più gravi bisogna invece consultare uno specialista.

Le informazioni riportate sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *